Le lenti progressive

Tutto quello che bisogna sapere per realizzare un occhiale multifocale che funzioni davvero

30155696_xxlIl 70% degli Italiani al di sopra dei 40 anni di età deve fare i conti con almeno un difetto visivo; il 40% di questi soffre di presbiopia (condizione in cui si vede male da vicino). Nonostante questo in Italia solo l’11% porta lenti progressive mentre negli altri paesi le percentuali sono molto più alte: Stati uniti 27% Francia 22% Germania 20%. Il motivo principale è la scarsa conoscenza del prodotto e la conseguente paura di non adattarsi. Proviamo a darvi qualche consiglio.

Aspettative

La nostra esperienza ci porta a considerarle molto importanti. L’occhiale progressivo è un ottimo ausilio ottico, conoscere bene il funzionamento e i limiti aiuta ogni nuovo portatore a non avere troppa difficoltà nell’adattamento. Bisogna anche saperle sconsigliare ai soggetti non idonei. Noi, ottici-optometristi sapremo indicarti la scelta migliore e il sicuro successo.

L’esame refrattivo

Il controllo della vista deve essere accurato e deve assolutamente tener conto delle varie distanze di lavoro soggettive abituali perché questo condizionerà la scelta della lente più adatta (esistono lenti che privilegiano la visione per vicino oppure per il lontano, altre in cui è data più importanza alla zona intermedia, deputata ad esempio alla visione di un monitor a distanza intermedia). Capire quali sono le esigenze del cliente verso l’occhiale progressivo dovrebbe essere una priorità di chi esegue l’esame per individuare la lente idonea.

La scelta della lente

Anche se le lenti possono sembrare tutte uguali in realtà hanno geometrie costruttive e funzionamenti diversi. Una lente su misura e tecnologicamente avanzata risulta sempre più confortevole e performante di una lente di vecchia generazione in cui molti parametri non vengono nemmeno presi in considerazione in fase costruttiva. Spesso offerte che sembrano economicamente convenienti vengono realizzate con quest’ultima tipologia di lenti. Una scelta guidata da noi ottici-optometristi e maggiori informazioni sul prodotto proposto vi permetteranno di acquistare la lente adatta alle vostre esigenze, considerando anche la soggettiva possibilità economica.

La montatura

Riveste un ruolo molto importante; le sue dimensioni, il suo angolo di avvolgimento, quanto è inclinata rispetto al piano orizzontale e nondimeno la comodità, sono tutti fattori che condizionano positivamente o negativamente il risultato finale.

La centratura

Un altro passaggio fondamentale per il buon funzionamento e per il comfort di un occhiale progressivo è la fase di centratura delle lenti sulla montatura appena scelta. Non importa se manuale o computerizzata, l’importante è che sia eseguita e controllata scrupolosamente. Ricordate che anche la lente più bella e costosa se centrata in modo errato non funziona !

Trattamenti superficiali

Tutte le lenti progressive di ultima generazione possono essere realizzate con trattamenti specifici. Antiriflesso multistrato e antigraffio interni ed esterni, fotocromatiche, colorazioni classiche, specchiature o polarizzazione sono i trattamenti più richiesti. Il trattamento Neva Max UV di Galileo è in grado di offrire un’eccezionale difesa dagli UV, non solo sulla superficie esterna della lente, ma anche su quella interna, interessata dai raggi che arrivano posteriormente e lateralmente a noi. Il grado di copertura globale offerto da Neva Max UV è indicato dall’indice E-SPF, il fattore di protezione solare per gli occhi: più il valore è alto, più la difesa è elevata. Neva Max UV riduce la formazione di graffi, anche i più leggeri, che diffrangono la luce, causando perdita di contrasto e riducendo il comfort visivo. Oltre ad essere resistente all’abrasione, il trattamento Neva Max UV è efficace contro i fastidiosi riflessi sulla lente, sopporta gli sbalzi di temperatura, aumenta la facilità di pulizia, minimizza il deposito di sostanze imbrattanti e polveri.

Pensato per chi:

  • Esige una globale protezione agli UV
  • Sensibile alla protezione dei micro graffi
  • Visione limpida alla guida

Lente a progressione personalizzata: INTUITIV di Galileo Italia

Oftalmica Galileo Italia, una rinomata casa italiana di costruzione di lenti oftalmiche, grazie al proprio centro di ricerca e sviluppo, grazie alla sofisticata tecnologia produttiva digitalizzata e alla professionalità dei propri ottici optometristi, presenta oggi un’ampia gamma di lenti progressive capace di soddisfare ogni esigenza visiva dei presbiti. Le lenti progressive Galileo nascono da una tecnologia all’avanguardia, in grado di assicurare una naturale libertà di movimento unita ad una incredibile facilità di adattamento, per garantire una visione naturale e definita. Lo sapevate che le persone destre e mancine hanno differenti abitudini posturali? Senza che ce ne accorgiamo ed in modo del tutto naturale, il nostro corpo si pone in una posizione abituale quando scriviamo o utilizziamo monitor o guardiamo schermi, a seconda se siamo destri o mancini. Questo processo psicofisico, che coinvolge anche la funzione visiva, è particolarmente evidente nella lettura e scrittura ed è sempre più interessato dagli strumenti tattili come gli smartphone o i tablet che sono ogni giorno con noi sollecitando ripetutamente la visione della zona del vicino e dell’intermedio.

La lente MULTIFOCALE INTUITIV è la prima generazione di lenti progressive che tiene conto della postura specifica dei destri e dei mancini. La combinazione di nuove tecnologie di calcolo e di doppia superficie permette di differenziare i destri dei mancini facendo loro beneficiare di:

  • Migliore qualità visiva a tutte le distanze
  • Migliore visione dinamica
  • Zone di visione da vicino e intermedia ottimizzate secondo la strategia visiva

È una lente pensata per chi:

  • Ama la precisione e la personalizzazione della visione nell’uso quotidiano senza limiti
  • Necessita di leggere, scrivere o digitare con strumenti portatili (Smartphone, Tablet, ecc)
  • Trascorre tante ore di fronte ad un computer

Per chi desiderasse approfondire anche gli aspetti prettamente tecnici della lente Intuitiv possiamo anche aggiungere:

  1. Grazie alla nuova tecnologia di asferizzazione sono stati aumentati di molto i punti di ottimizzazione rispetto alla precedente generazione di lenti multifocali, al fine di migliorare la performance ottica: più nitidezza e precisione per ciascuna direzione di sguardo e per qualsiasi prescrizione di difetto visivo.
  2. Nuovo procedimento per aree di asferizzazione differenziata: è possibile migliorare localmente le zone di
    intermedio e del vicino grazie ad un’area supplementare che amplia i campi di visione.
  3. Il vantaggio per il portatore è di disporre di campi di visione lontano/intermedio/vicino più larghi e di una
    migliore fluidità visiva fra le differenti zone di visione.

Lenti fotocromatiche

Non preoccuparti di essere al chiuso o all’aperto: le lenti fotocromatiche Transitions si adeguano automaticamente alle diverse tonalità di luce diventando chiare o scure secondo la necessità. Allo stesso tempo, proteggono al 100% dai raggi UV. Si adattano meglio in più situazioni. Le lenti Transitions Signature VII sono le lenti più versatili ed equilibrate per uso quotidiano mai create. Offrono il perfetto abbinamento di scurimento, rapidità di ritorno allo stato chiaro e chiarezza in interni. Che cosa le rende migliori? La nuova tecnologia CHROMEA 7. Vero e proprio progresso molecolare, questa esclusiva formulazione, combinazione di 8 molecole consente alle lenti di adattarsi ad ogni condizione di luce meglio che mai.
Pensato per chi:

  • Vuole un protezione in qualsiasi condizione di luce
  • Ideale per un utilizzo quotidiano
  • Vuole montature fashion
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento